VenetoWorld

mercoledì 30 aprile 2008

La Notte di Valpurga

La Notte di Valpurga (Walpurgisnacht in tedesco), celebrata tra il 30 aprile e il primo maggio particolarmente nell'Europa settentrionale, è considerata la notte delle streghe, in cui secondo la tradizione germanica, queste si riunirebbero sul monte Brocken, in Germania. Una scena del Faust Parte I di Goethe è chiamata "Walpurgisnacht", e un'altra del Faust Parte II è chiamata "Classical Walpurgisnacht". "La notte di Valpurga" è inoltre il titolo di un romanzo del 1918 di Gustav Meyrink.


In alcune realtà della bassa pordenonese e del confine con la provincia di Treviso in questa notte i giovani girano per il paese prelevando dai giardini del compaesani tutto ciò che riescono a trafugare, facendo trovare tutto perfettamente in ordine presso la piazza centrale, o facendo scherzi di vario tipo senza nuocere a nessuno, come ad esempio avvolgere i batacchi delle campane, riempire di bicchieri pieni d'acqua l'atrio esterno dell'ingresso della chiesa, preparare un grande campeggio improvvisato coi mobili da giardino prelevati dalle case. Anticamente questa tradizione nasce dal fatto che all'inizio del secolo scorso i giovani paesani rubavano i fiori per portarli nel giardino della propria bella e alle ragazze considerate "facili" (le cosiddette "Vacche") veniva tappata la porta di casa con del fieno.

Se anche nel tuo paese si celebra questa antichissima tradizione, lascia un commento e raccontaci cosa si fa da te nella Notte di Valpurga!
Posta un commento