VenetoWorld

venerdì 5 febbraio 2016

OMAGGIO AI CINEMA CHIUSI DI ROMA


Dal 19 febbraio, l’artista portoghese ±MaisMenos±  sarà a Roma per realizzare diverse installazioni nel centro della città. L’intervento sarà basato sui suoi celeberrimi giochi di parole e avrà luogo davanti all’ingresso di alcuni tra i più emblematici cinema chiusi di Roma. 

Dal 2008, più di 40 cinema hanno chiuso i battenti. Solo a Trastevere, cinema come America, Roma, Troisi e Pasquino nel corso degli anni sono stati costretti a chiudere, e il trend non accenna a fermarsi, come dimostra la chiusura dell’Alcazar avvenuta qualche giorno fa.

Dopo aver affrontato il tema delle aree dismesse, delle ex-fabbriche e delle piccole stazioni, Forgotten decide di rendere omaggio ai cinema chiusi, ad oggi privi di una qualsiasi destinazione d’uso. Tutto ciò a dispetto del culto della settima arte che la città mantiene con i suoi festival internazionali, nonché continuando a rappresentare una continua fonte di ispirazione per registi provenienti da tutto il mondo. 

L’installazione artistica proposta giocherà con parole e frasi relative alla connessione tra Roma e il Cinema.

‘±MAISMENOS±’ esordisce nel 2005 come un progetto personale sviluppato nel contesto accademico e diventa subito un riferimento per gli interventi urbani in Portogallo, per via del suo insito meccanismo virale, nonché per la varietà di tecniche artistiche declinate.
Inizialmente, ±MAISMENOS±  si presenta come un brand contro i brand, con la missione utopica di costituire un antidoto alla pubblicità: ±MAISMENOS±  lo si può ritrovare tra i segni non autorizzati nella varietà degli scenari urbani, così come in contesti ufficiali sotto forma di installazione artistica.
±MAISMENOS± è la rappresentazione visiva del collasso dei sistemi economici (+ – = 0) con una posizione ben definita rispetto all’argomento ed è al contempo una tela bianca, dove il cittadino può essere in grado di proiettare ciò che vuole, ogni paura e ogni sospetto.

Come sempre, Forgotten propone un’attività parallela per coinvolgere attivamente i cittadini e sensibilizzarli al tema proposto. Questa volta, l’appuntamento è la sera di sabato 20 febbraio per una speciale caccia al tesoro nel quartiere di Trastevere alla scoperta di curiosità del mondo del cinema legate al quartiere e dei cinema chiusi della zona. I vincitori dell’urban game si porteranno a casa una stampa di ±MAISMENOS±, numerata e firmata dall’artista.

Forgotten è un progetto urbano che mira a porre in risalto alcuni edifici di Roma che, per ragioni legate ai tempi, hanno perso la loro importanza sociale e funzionale e rischiano perciò di essere dimenticati nonostante la loro posizione centralissima.

Cinque artisti urbani della scena contemporanea portoghese, molto apprezzata in Europa e nel mondo, sono stati invitati a realizzare la loro prima opera romana sulla facciata di edifici iconici, selezionati per tipologia.

Questo progetto, promosso da MACRo, è patrocinato dall’Ambasciata del Portogallo, l’Assessorato alla cultura del Comune di Roma, la Casa dell’architettura di Roma, l’Istituto di cultura portoghese Camões.

Ogni intervento è finanziato direttamente dai cittadini attraverso la campagna di fundraising

La realizzazione d questo intervento è organizzata in collaborazione con il Municipio I.


Technical Sponsor: Tap Portugal, Silkprint.

Pictures by Paolo Darra /  Video by Leonardo  Meuti             

Curated by Hugo  Dias  and Alessandra Arpino  




Posta un commento