VenetoWorld

mercoledì 6 maggio 2009

Parkour: l'evoluzione della specie




C'è poco da dire: il parkour è l'evoluzione, oltre che della specie umana, della street art. Questi ragazzi che corrono e superano con evoluzioni spettacolari ostacoli umanamente impraticabili riescono a darti una svolta positiva alla giornata!

Purtroppo il mio fisico è più adatto al cotechino col kren che al parkour... O forse è proprio questo il motivo per cui riesco a sbavare come un pastore maremmano davanti a video come questi, proprio perchè fisicamente mi è impedito (dai chili di troppo e dalla costituzione fisica).

Comunque la pulce "parkour" nell'orecchio me l'ha messa il buon Smalto aka Nears alla graffiti jam di due settimane fa, proponendomi un "Write For Soppressa" da organizzare quanto prima, contattando oltre che writers, anche amanti della tavola da skate, della tavola da snow, della tavola da eat (ovvero io), musicanti a disco o a corda vocale, vari rappresentanti dell'arte stradale (non la municipale magari) e, dulcis in fundo, i ragazzi del parkour... L'unico problema sarà organizzargli un percorso degno delle loro capacità... Ma risolveremo la faccenda in seguito, per ora pensiamo a procurare il vino e il salume per il primo "WRITE FOR SOPPRESSA"!
Posta un commento