VenetoWorld

martedì 18 gennaio 2011

Street Art Sweet Art

Il volume raccoglie i lavori di oltre trenta fra i talenti più interessanti della street art italiana. Questi artisti mostreranno l'altra faccia dell'arte degli anni a venire: un'arte che si nutre di un'estetica diffusa che ha le sue radici nel writing storico e nell'estetica della bomboletta spray, ma che è anche in cerca di idee nuove e di nuove forme di comunicazione diffusa, delle tecniche di "guerrilla marketing" come dei linguaggi e delle tecniche più nuove, dagli stikers agli stencil alle tante forme di "disordinazione urbana" presenti ormai ovunque nelle città di oggi. Tra questi artisti, alcuni provengono dalla primissima generazione di writer italiani, come lo stesso Atomo, Airone, KyOne, Rendo, per continuare con Dado, Joys, Wany, Phobia, Marco Teatro; altri fanno parte della nuova ondata di street artist, come Pao (l'artista dei "panettoni-pinguino"), Pus, Sonda, Bros, Nais, Ivan il "poeta di strada", Blu, Microbo, Bo 130, Tv Boy, solo per citarne alcuni. Altri, infine, come Ozmo e Abbominevole, sono artisti già entrati a pieno titolo nel sistema dell'arte "ufficiale", pur continuando a lavorare attivamente anche in strada. Il volume è il Catalogo della mostra di Milano (PAC, 8 marzo - 9 aprile 2007).
Posta un commento