VenetoWorld

giovedì 21 ottobre 2010

Un week end a Bologna?

Bologna offre indubbiamente una vasta scelta per quanto riguarda le vostre serate, stavolta però vorremmo sottoporvi il fine settimana organizzato dal Circolo Didattico Culturale Scalo San Donato, con cui ci piacerebbe molto instaurare un rapporto di collaborazione vista la notevole presenza nell'ambiente underground del nord Italia:

VENERDI 22 OTTOBRE

DJ's Resident Zeta and Robert Passera
http://www.myspace.com/djrobertpassera
+ Dj Livio http://www.myspace.com/liviosoulfulbologna

musiche d'alta elasticità dei mitici anni 80 nell'accogliente lounge/bar miscelate, nella saletta Funky, con vibrazioni psychedeliche Old School.

Guest Dj LELLI
http://www.myspace.com/djlellisuperfunkexperience

serata per soli viziati...

(ingresso 5 eurini, gratuito fino alle 22.30, circolo soggetto a tesseramento)

SABATO 23 OTTOBRE

Sabato 23 ottobre lo Scalo San Donato di Bologna ospita HER WAY – female art music and culture: djset, performance art, installazioni video-sonore in ogni angolo dello spazio a cura di Made in Woman, Killer Tits e Beat Brides.

I tre gruppi “all women” uniscono passione energia e competenze nella costruzione di una serata unica e piena di stile. Da una parte il sound electro, techno e breakbeat di Killer Tits (VE) e Beat Brides (FI) accompagnato da visual show e performance a cura della crew fiorentina [Underground Room], dall’altra il funk, il rock’n'roll e le derive visuali di Made in Woman (BO) [IN/OUT Room]. Punto di contatto e punto di rottura l’installazione video-sonora dell’artista Alessandra Frisan: un labirinto sensoriale in cui perdersi e ritrovarsi tutta la notte [Middle Room].

DOMENICA 24 OTTOBRE

Ultima data del tour aggiudicata a Planimetrie Culturali. Da non perdere.
Tra Regno Unito, Olanda e Francia, in Italia all'Equobar di Napoli, al Sinister Noise di Roma approdando allo Scalo merci del Pilastro a Bologna.

Questo bluesman 25enne suona come se arrivasse da qualche paesello della più profonda America sudista, mentre invece arriva da Aberystwyth, in Galles. Dopo aver rapidamente invaso la scena underground britannica, ha iniziato a muoversi in tutta Europa. Prima Spagna, poi Portogallo, Germania e ora Italia. The Drip Dry Man sta velocemente diventando un nome da tenere sott'occhio. Il suo ultimo lavoro "THIS IS PRIMITIVE" (disponibile in download su cdbaby.com), raccoglie perfettamente il suo sound raschiante, sporco e cavernoso, radicato in un'attitudine rock'n'roll. Un incredibile e corrompente impatto blues, che ha sopra impressi i nomi di Tom Waits e Nick Cave durante il loro miglior periodo blues.
http://www.myspace.com/thedripdryman

live ore 22.30 in collaborazione con
Centro Musicale Giardini Sonori http://www.myspace.com/giardinisonori

(ingresso libero, circolo soggetto a tesseramento)
http://www.planimetrieculturali.org/

Posta un commento