VenetoWorld

lunedì 23 maggio 2011

"JESUS NEEDS YOU "

Performance Pubblica dell'Artista Italiano Angelo Cruciani

23 maggio, Time Square, Manhattan, New York
Angelo Cruciani Artista e Performer italiano in visita negli States, presenterà pubblicamente la sua Nuova performance "Jesus needs you", performance di 2 ore che mostra un nuovo lato del Messia che rivoluzionò 2000 anni i pensieri occidentali. Questa Azione Artistica (nata da un percorso che in 7 anni ha portato l'artista a investigare la figura del Cristo sotto gli aspetti più umani) è l'epilogo di una visione: Gesù torna fisicamente sulla terra, cerca di correggere le cattive interpretazioni del suo messaggio, cerca l'amore che trasmise all'umanità, ma ciò che trova è unicamente il potere del simbolo che ha lasciato in mano agli uomini.
La Performance che partirà alle 18 [dal cuore della piazza più osservata del Mondo] vedrà un Messia desolato in cerca di amore, in cerca di calore, di abbracci, di cibo...di sopravvivenza in un mondo che sembra non aver più bisogno delle sue verità...o della Verità.
L'Artista si trascinerà per le vie di New York alla ricerca di uno sguardo, di occhi in cui specchiarsi, di un’anima che gli dimostri che c'è ancora spazio per chi cerca giustizia, per chi vuole qualcuno da amare, per chi non consuma economie ma coltiva sentimenti condividendoli con il prossimo.

Sarà possibile seguire in diretta la performance collegandosi QUI

In Italia saranno le ore 24:00

L'Artista Angelo Cruciani lavora da anni attraverso la pittura, la street art e la performance intorno al concetto di divinità e umanità partendo propio dalla figura di Gesù che dichiara "esempio" di possibilità di trovare un equilibrio tra il Bene e il Male nell’incontro tra gli uomini, esattamente come per Siddharta.

Questa performance coincide con il 33° compleanno dell'Artista che dichiara: " il mio è un gesto che nasce da un forte bisogno di rinascita, di resurrezione. Mi crocifiggo attraverso gli sguardi indifferenti dei passanti per rinascere senza il bisogno dell'ego, poichè in questo passaggio epocale avverto l'esigenza collettiva di reinventare un sistema meno avido e più propenso alla condivisione. Voglio rasserenare chi sta soffrendo, presto la solitudine, grave cancro tecnologico/mondiale,verrà sconfitta”.
Posta un commento