VenetoWorld

domenica 18 dicembre 2011

In Europa è caccia all'ultimo pezzo di Invader

Che fine ha fatto Invader? L’artista francese continua a godere di una popolarità crescente in tutto il mondo, rinforzata dalla diffusione del film di Banksy che lo vede fra i protagonisti. A fine novembre Invader era in America e ha lasciato il suo inconfondibile segno su negozi, edifici e segnali stradali a Elk Grove, in California. I suoi interventi sono stati subito notati in tutta la città e segnalati da FOX40 News, quindi sembra essergli andata decisamente meglio rispetto allo scorso aprile, quando era stato fermato dalla polizia per le strade di Los Angeles.
Ma Invader fa sempre parlare di sé anche in Europa, con un’inaugurazione a Londra, presso la Galleria Outsiders, che presenta un alieno in formato ‘waffle’ sottovuoto. La mostra sarà visitabile fino al 24 dicembre e, come potete vedere dalle foto in galleria, l’artista si è sbizzarrito nell’allestimento. Nel frattempo, in diversi siti intorno a Brixton e a Rathbone Street (Fitzrovia) sono comparse nuove preziosissime creazioni dell’artista, il cui valore sul mercato può raggiungere 35/40.000 euro al pezzo.
Complice la crisi economica, si susseguono così i casi di furto dei mosaici di Invader in tutta Europa. Quello di Brixton Road, un alieno arancione che campeggiava lì da un po’ di tempo, è scomparso, mentre un altro apparso nei pressi di un ristorante in Coldharbour Lane è durato soltanto poche ore.
Non so se avete mai avuto occasione di toccare con mano uno dei mosaici di Invader per strada. Vi posso assicurare che sono ben piantati alle pareti, e chi ha la sciagurata idea di rubarli, deve asportare un bel pezzo di muro.

fonte: Artsblog
Posta un commento