VenetoWorld

martedì 16 luglio 2013

Scommettiamo sul cavallo vincente


Attila P. è un giovanissimo artista nato e cresciuto (finora nascosto al resto del mondo) nel cuore della campagna trevigiana di cui fino a venerdì 5 luglio, data d'inaugurazione della terza edizione dell'Energy Fest, sapevo veramente pochissimo, a malapena il nome e il numero di cellulare. Avevo visto solo un suo pezzo realizzato in un piccolo paese qui in zona che mi aveva veramente lasciato di stucco: un meraviglioso giaguaro che tradiva il suo essere dipinto soltanto dalla presenza nella foto della parte esterna di un condizionatore, oggetto poco comune nell'habitat naturale dell'animale. Leggendo la didascalia la sorpresa di vedere che era stato realizzato dalle mie parti mi ha lasciato realmente allibito, immaginatevi la faccia quand'ho scoperto l'età!

Un ragazzo umilissimo, quello che più si avvicina alla definizione di pasta di pane, del tutto inconscio delle sue capacità e del gran marasma che la sua comparsa ha causato nel nostro ambiente di graffiti blogger! Traggo dal suo profilo Facebook una frase che personalmente mi ha fatto quasi commuovere:
Tre giorni di fuoco indimenticabili, persone e artisti fantastici che in poche ore mi hanno dato quello che avrei appreso in mesi o anni di esperienza! C'è da migliorare sotto ogni aspetto e non vedo l'ora!! One step beyond Attila P. - Energy Fest 2013 ‪#‎energyghirano‬
Questo ragazzo è la scommessa su cui questo blog vuole puntare per il futuro: la nuova generazione del writing deve partire dal suo carattere umile e dalla sua volontà di guardare i più "anziani" e trarre insegnamento dalla loro esperienza. Prossimamente lo blinderemo per un'intervista, al momento lasciamogli godere questa sensazione d'inebriante euforia!