VenetoWorld

venerdì 11 settembre 2009

Once Were Writers



Nell'ambito delle trasformazioni avvenute all'interno delle città si può annoverare l'evoluzione della cosiddetta Street Art. Questo tipo di espressione proveniente dalle metropoli statunitensi ha investito, ormai da molti anni, anche le nostre città con varie modalità e diversi generi, formando una generazione di artisti che durante gli anni si è affermata e soprattutto si è trasformata.

La mostra ospitata in Metamorfosi Urbane al Festival della Creatività 2009 (dal 15 al 18 ottobre alla Fortezza da Basso di Firenze. Sala delle Grotte) mette a fuoco le attività e la trasformazione di alcuni artisti che hanno caratterizzato e caratterizzano la scena della Street Art italiana, generando a loro volta il cambio di destinazione della loro stessa arte che parte da strade, vicoli, ponti, tram, treni della metropolitana, e arriva alle gallerie d'arte nazionali e internazionali.


Il progetto è un'esposizione di esperienze più che un'esposizione di opere. Le installazioni sono caratterizzate da una serie di video che ritraggono gli artisti mentre parlano delle loro esperienze e delle loro vite. I video sono proiettati all'interno di alcuni box dove i visitatori possono entrare e fermarsi per guardare le varie interviste. Ogni artista ha un proprio box sul cui esterno ha realizzato un'opera inedita e specifica per il Festival della Creatività. Gli artisti coinvolti sono: Bros, Eron , Ivan, Nais, Ozmo Per promuovere l'opera saranno aperti un profilo su facebook e uno su Youtube con una grafica personalizzata, il caricamento di video promozionali dell'installazione e la partecipazione degli artisti tramite clip video o foto.

Curatori della mostra sono Michelangelo Petralito, Gianni De Simone, Iolanda Rotiroti e Serena Vinattieri I video sono realizzati da Gianni De Simone Le interviste sono curate da Storyville Il progetto di allestimento è curato da Petralito Rotiroti Associati Comunicazione a cura di Serena Vinattieri
Posta un commento