VenetoWorld

mercoledì 26 maggio 2010

URBAN PORTRAITS @ Roma

URBAN PORTRAITS #11_ 1 Night Event

CHOCOLATE STARFISH // ELENA BONI // JESSICA HARRIS // VALERIO IACOBINI // MOKAI (ANY GIVEN MONDAY) // MR KLEVRA // OMINO71 // JESSICA STEWART// TEOZ // THE HYSTERICS // PAULINA WALLENBERG // STICKMYWORLD // KABLABSTRACT // ZAMO

CIRCOLO DELGI ARTISTI_ 30 MAGGIO 2010_ROMA_h 19.00_FREE ENTRY


Un progetto di e a cura di FABIO CAMPAGNA

In collaborazione con Wifi Art event crew


Segno germinale, per questo undicesimo appuntamento di Urban Portraits, è il superamento dei limiti consueti fra i diversi linguaggi espressivi da cui NOCODE, appunto nessun codice, come rinuncia ad un luogo di espressione e di riferimento esclusivo.
Un salto attraverso gli specifici, intesi come codici di funzionamento, dei diversi linguaggi espressivi.

NOCODE, che per estensione va inteso anche come superamento dei cliché di genere, e di costruzione identitaria, propone, dunque per la prima volta nell’ambito della programmazione di Urban Portraits, di attivare un progetto di collaborazione site specific fra diversi attori della urban art nazionale e internazionale. Avviando un processo performativo e installativo unico, perchè risultante dell’azione creativa congiunta e sinergica delle singole parti.

Un experimental one night event che si presenta come un’exhibition collaborativa e site specific di Urban Art.
Arte urbana è la pratica del design, nelle sue diverse modalità di creazione, presentandosi attraverso il disegno come pratica protagonista dell'innovazione nella creatività urbana contemporanea. Arte urbana è il djing libero che provoca la creazione di scenari esistenziali fluidi, nuovi, attraverso la pratica di party installativi. Arte urbana è ovviamente la freshness della pratica illegal nella street art come la sana attitudine al superamento degli stereotipi di genere nelle performance del raw garage punk.

In NOCODE dunque fotografia, interior design, fashion design, street art, fotografia, djs e live performances entrano in feedback continuo segnando percorsi e slittamenti meravigliosamente imprevisti attorno ad un processo collaborativo comune.

Nello specifico NOCODE si presenta in due momenti che muovono ad articolare gli spazi del Circolo mettendoli diversamente in relazione.
Il primo momento occupa gli spazi interni del Circolo. INDOOR NOCODE è interamente installativo ed è il risultato di un processo già compiuto. La seconda fase, esterna, è decisamente più performativa. OUTDOOR NOCODE presenta il processo in progress andando ad aprire una scena fluida d’interventi performativi nel giardino.

INDOOR NOCODE mette in scena un processo continuo dove la creatività non ha limiti nè borders di riferimento: Fashion design, street art e fotografia, come pratiche espressive, trovano nel dialogo collaborativo un nuova piattaforma di sperimentazione e di ricerca.
The Hysterics, fashion designers romane, individuati numerosi indumenti vintage li consegnano a tre street artist della scena romana, Omino71, Mr Klevra, e Teoz che, modificati utilizzando stickers e precisi interventi grafici, ne ricalibrarano texture e struttura. Gli outfit aprono così il loro spazio semantico ad un fresh make up, offrendosi come supporto per una pratica grafica apparentemente estranea.

I lavori poi installati in strada da Kablabstract, street artist romano la cui pratica adotta un approccio di ricerca urbana concettuale, si riconfigurano entrando in relazione con gli elementi architettonici e di design urbano per poi essere fotografati da Jessica Stewart e da Valerio Iacobini. Le cui immagini sono in mostra insieme agli indumenti modificati. Quindi un intero processo che muove dalla strada per poi riconfluire dentro gli spazi del circolo, sciogliendo le resistenze fra le diverse pratiche: gli abiti comprati nei mercatini, l'intervento degli streetartists, poi l'allestimento in strada, e quindi il riallestimento nel circolo.

In OUTDOOR NOCODE, gli spazi esterni del Circolo si presentano invece come la scena per attività performative e installative compiute in stretta collaborazione come un atto unico: interior deisgn, fashion design e live music performance trovano una nuova calibrazione creando un intervento allestitivo e performativo collaborativo e site specific.

Elena Boni allestisce, definendo la scena, con vari oggetti di vintage interior design modificando lo spazio esterno al Circolo. Emergenze oggettuali che dialogheranno con la serie limitata di vestiti, Maddalena, disegnati appositamente per NOCODE da Jessica Harris. Lo spazio scenico, così segnato, verrà poi attivato, in un climax emozionale, dalle coreografie performative e musicali uber pop nell’intervento di Paulina Wallenberg.

NOCODE sarà accompagnato dalla selezione musicale di Mokai, fondatore della dj crew ANY GIVEN MONDAY. In chiusura un brevissimo live della raw power punk blues band capitolina CHOCOLATE STARFISH.

Una celebrazione libera delle pratiche di sconfinamento cross mediale. Un attraversamento dentro gli specifici linguistici che animano i diversi modi espressivi nelle arti comportamentali e oggettuali urbane.
NOCODE come ulteriore, utopico ritratto dei luoghi possibili della città. … NO CODE!!
Fabio Campagna

***
Urban Portraits, giunto alla undicesima edizione, è un progetto sulla scena più consapevole della street art e dell’urban art internazionale. Urban Portraits individua e sostiene le derive di ricerca più innovative nel campo dell’interazione digitale pubblica e di rilettura installativa e concettuale della realtà urbana.
Presentando così un ritratto diverso, imprevisto della città, da cui appunto l’identità del progetto: nuovi ritratti urbani.

ARTISTI COINVOLTI IN NOCODE:
• Chocolate Starfish, power blues punk band romana, http://www.myspace.com/chocolatestarfishxxx
• Elena Boni, interior designer torinese, vive e lavora a Roma.
• Jessica Harris, fashion designer di Chicago, USA, vive e lavora fra Roma e Parigi, http://www.jessicaharris.net/
• Valerio Iacobini, fotografo e storico dell’arte romano, http://www.artmobbing.eu/
• The Hysterics, fashion designer romane, http://www.myspace.com/thehystericsfashionshow
• Mokai. Any Given Monday, fondatore della dj crew romana, Any Given Monday, http://www.myspace.com/anygivenmondayrom
• Mr Klevra, street artist romano, http://www.klevra.com/
• Omino71*Stick my World, street artist, curatore romano, http://www.myspace.com/omino71
• Jessica Stewart, fotografa e blogger di Boston. Vive e lavora a Roma. http://www.jessicastewartphotography.com/
• Kablabstract, conceptual street artist, Vive e lavora fra Roma e Berlino.
• Teoz, street artist romano, http://www.flickr.com/photos/-teoz-/
• Paulina Wallenberg, perfomer e musicista, vive e lavora fra Stoccolma e Roma, http://www.myspace.com/ilovewallenberg
• Zamo è un collettivo di street artists romano.

http://streetartattack.blogspot.com

Posta un commento