VenetoWorld

sabato 26 marzo 2011

Raffaella Ravelli
opera incisa 1994 / 2011
08 - 14 aprile 2011
introduzione e testi:
Giuliano Santini, Monia Pavone
Dopo la mostra personale, tenuta nel mese di marzo presso gli spazi della Stamperia del Tevere a Roma, dell’artista bresciana Raffaella Ravelli, in occasione  della rassegna “Opera Incisa” che vedrà nel tempo una serie di eventi espositivi focalizzati su alcuni tra i più significativi interpreti della grafica incisa italiana ed internazionale, venerdì 01 aprile presso rgb46 Gallery verranno presentate le opere più rappresentative di un percorso che da oltre 15 anni guida la produzione grafica dell’artista.

“Emozioni violente, il gesto, la forza, il carattere, l’espressione, il lavoro, questo e altro accompagna la vita privata e artistica di Raffaella Ravelli.
Dopo essersi diplomata all’Accademia di Belle Arti di Brera, partecipa a numerose mostre collettive e frequenta diverse stamperie di Milano, Urbino, Roma. Persona solare, cela profondi tagli nei sentimenti che riesce a cucire confidando nella sua tenacia e nel suo equilibrio interiore.
La sua irrefrenabile voglia di esprimersi, di confrontarsi, di comunicare ti trascina dentro la sua essenza. Immagini dense di espressività dura, data dalle linee nette che con vigore occupano il primo piano dei suoi lavori, lasciando intravedere la delicatezza e la fragilità della sua anima.
…Le sue rappresentazioni appartengono a un mondo intimo, personale, familiare. L’acido morde senza pietà il metallo inciso con maestria e consapevolezza”.        
Monia Pavone

“…Nel suo linguaggio astratto fitte linee velano e rivelano, coprono per far scoprire, ci sono neri intensi con squarci di luce;  se per dirla con Marc Rothko “l’astrazione è un linguaggio che apre la mente e permette alla verità di emergere” di quale verità ci parla Raffaella Ravelli? Le sue opere sembrano dei ritratti astratti che possono valere per ognuno di noi: lei sempre luminosa e sorridente che fa capire che gode di quello che ha già e allo stesso tempo ci parla di una tristezza per ciò che le manca.
Non si tratta di avere una maschera di comodo ma di vivere la condizione di velamento-svelamento che è propria di ogni essere umano e che accomuna tutte le persone.
Questa verità ha una dinamica personalissima e misteriosa, così fortemente espressa nelle sue incisioni, che la nostra amicizia approfondisce, non copre ma scopre facendosi rispettosa,ma tenace e mai tranquilla così da permettere alla verità di emergere”.
Giuliano Santini

inaugurazione:
venerdì 08 aprile ore 19:00

in collaborazione con:
Stamperia del Tevere - Via S. Francesco a ripa, 69 - 00153 Roma
KAUS - Urbino

orari:
Lunedì 16:00-20:00
Dal martedì al sabato 10:00-13:00 - 16:00-01:00
Domenica chiuso

Rgb46 Gallery
P.zza Santa Maria Liberatrice, 46 - 00153 - Roma
info:
0645421608
www.rgb46.it - info@rgb46.it
Posta un commento