VenetoWorld

mercoledì 22 giugno 2011

GREEN WEEK-END @ Bologna

GREEN WEEK END arte e riciclaggio 24, 25 e 26 giugno c/o Piazzetta Gorky, Bologna
Ass. Planimetrie Culturali con la collaborazione del Quartiere Navile, presenta 3 giorni di spettacoli, musica, mostre, incontri, attività all’aria aperta all’insegna del rispetto della natura.

SPETTACOLI:

Venerdì 24 dalle ore 16
Piazzetta Gorky ospiterà lo show della Banda Roncati, che con le loro percussioni e strumenti a fiato cattureranno per le strade del quartiere l’attenzione dei cittadini.

Sabato 25 giugno
dalle ore 16, intrattenimento per bambini, concerto jazz Caterina Palazzi Quartet.

Domenica 26: dalle 16
Urana Marchesini, clown acrobata e ballerina, ruoterà in performance.
Presentazione installazione FRATELLI BROCHE

Ore 20
Buffet di chiusura festival.

Il Green Week end è un festival urbano, dedicato all’ecologia e al riciclaggio uniti dall’arte. Intento è quello di divulgare la culturale del riutilizzo nel rispetto per l’ambiente. Durante i tre giorni la piazza ospiterà banchetti di prodotti e oggetti realizzati con materiali di riciclo e artigianali, oltre a spazi per associazioni che lavorano nell’arte del riciclo, in collaborazione con:

LEGGERE STRUTTURE
Che casine! è un laboratorio per la costruzione di abitazioni di carta create da bambini per la città e per tutte le città. Si costruiranno case e casette di tutte le dimensioni utilizzando materiali poveri e materia di scarto quale carta, cartone, legno, tessuti di recupero. Che casine! è la rappresentazione di microcosmi in cui il bambino stesso costruisce il proprio percorso autobiografico ed esperienziale in relazione allo spazio della città come luogo abitativo, scolastico, storico, della memoria, della potenzialità futura. Il progetto didattico e il laboratorio creativo indagano i rapporti interiori del bambino con sè, la relazione con l’altro, l’emotività e le emozioni, i bisogni, il rapporto tra la parola e l’immagine, attraverso l’espressività artistica e la costruzione manuale, sperimentando, secondo linee guida, la poetica e la scoperta dei materiali di riciclo, dei rifiuti utili domestici, degli scarti industriali. La capacità espressiva del bambino è lasciata libera, nell’ottica di un progetto comune, di giocare e scoprire, di provare e osservare, di cercare ed assemblare. L’opera finale è dunque singolarmente differente, portatrice dei valori e delle caratteristiche di lavoro e di rappresentazione di ogni partecipante.

Info: www.leggerestrutture.it

INTERZONA 42: Il progetto “Interzona42″ nasce nel settembre 2008 dall’incontro di ragazzi amanti del viaggio e dell’avventura che decidono di unire le forze per dare un “di più” ai propri viaggi. Nel Gennaio 2009 parte la prima spedizione in Africa, con 3 camion e 9 persone, in appoggio alle attività dell’ONG italiana Bambini nel Deserto. I 3 camion attraversano Marocco, Mauritania, Mali e Burkina, rientrando in Italia in estate dopo quasi 5 mesi di viaggio. La spedizione viene interamente documentata. I camion sono tutti dotati di un ampia zona carico per il materiale umanitario ed allestiti anche con uno studio di registrazione mobile. Nel corso della spedizione debutta anche il “Cinema de Brousse”, attività di cinema itinerante sotto le stelle destinato principalmente ai villaggi lontani dalle città. Rientrati in Italia alcuni dei componenti della missione decidono di proseguire e approfondire i rapporti con BnD e diventano soci dell’ONG, iniziando a partecipare attivamente per la realizzazione di progetti e gettando le basi del futuro “Truck Team”.

info: http://www.myspace.com/interzona42

FRATELLI BROCHE: I fratelli Broche Factory sono un gruppo performativo di ricerca visiva che tingendo dai format mediatici organizza installazioni che usano i linguaggi adatti alla società contemporanea, mentre il sottotesto drammaturgico porta in scena concetti classici. Adottano come dinamica performativa un iper-realismo volto alla distruzione da dentro della realtà raffigurata. La messa in scena rappresenta nella quotidianità quei tabù che stimolano il voyeurismo innato dell’essere umano. Il progetto artistico Broche, proprio come una soap-opera si è sviluppato in capitoli, indipendenti fra loro ma legati da rimandi stilistici e ambiguamente narrativi. Il cast della soap-pop-opera Broche è costituito dalle figure classiche dello stereotipo familiare e i personaggi sono ad uso-e-consumo dell’albero genealogico. Il mezzo espressivo ricorrente dei loro show è il video-racconto incistato da installazioni-danza.

info: http://www.fratellibroche.net/

EBEECLOTH: Marchio gestito e ideato da una sola persona, Giulia. Giulia ha iniziato 5 anni fa come autodidatta riciclando e riadattando vestiti e abiti che già possedeva, o comperava al mercato, riabilitandoli e dando loro nuova vita. Questa passione l’ha portata a perfezionare le sue abilità e ha successivamente frequentato scuole di sartoria e l’ universita di moda di Rimini.Nel tempo le sue produzioni sono aumentate e ha cominciato a creare abiti direttamente dalla stoffa. Ora la sua attività consiste nella creazione di una linea invernale e una estiva, affiancate a piccole collezioni autunnali e primaverili, ideate, disegnate e create utilizzando soprattutto materiali non convenzionale e reciclati.

MARCO DE BARBA: Laboratorio istantaneo “STAMPA MANIFESTI” (sabato e domenica)

DAVIDE SABBATINI: Allestimenti

MIW (Made in Woman): Stimolatrici di talenti femminili, scombussolatrici di carne umana, esibizioniste di arti e musica, rovesciatrici di immaginari troppo dritti.

Orari: Venerdì 24 dalle ore 17:00 alle 23:00, Sabato 25 dalle ore 16.00 alle 24.00, Domenica 26 dalle 15:00 alle 21.00.

Posta un commento