VenetoWorld

domenica 31 luglio 2011

ART PARK @ Catania

Un riscatto che sa di arte, di festa, di nuovo inizio. I catanesi potranno finalmente dire addio al predominante grigio del cemento che da troppo tempo è l’immagine dell’amata piazza Europa: arriverà il colore, la creatività, l’arte dei graphic writers, che con i loro capolavori sosterranno quel processo di “riqualificazione” e di rinascita auspicato da tutti i cittadini.

Piazza Europa riparte con una grande festa per la sua città, l’Art Park: saranno oltre 30 gli artisti “graffitari” – capitanati da “Vlady Art”, pittore, street artist, grafico e web designer catanese, stimato dalla critica e molto conosciuto tra i più giovani – portabandiera di quel movimento “underground” che si esprime raccontando un ideale o un traguardo, dando voce alla propria città attraverso quel linguaggio figurativo che fin dall’era primitiva rappresenta una delle inclinazioni più suggestive dell’uomo.

In segno di massima apertura e condivisione la società “Parcheggio Europa Spa” – che per l’occasione ha affidato a Turi Greco, la regia e la direzione artistica di un evento per la città e con la città – trasformerà il cantiere in un laboratorio di creatività: armati di talento, accomunati dall’amore per Catania, gli “artisti del parcheggio” – come recita lo slogan – si lasceranno trasportare dalla brezza marina, traendo spunto dal binomio “melting pot/sicilianità”, ripensando alla Catania del passato e immaginandola nel futuro. Tutto ripreso in real time dall’occhio delle webcam a circuito chiuso che trasmetteranno h24 il work in progress dell’operazione “Art Park” attraverso il sito www.parcheggioeuropa.it, dallo start del 3 agosto al posizionamento dei pannelli esterni lungo tutto il perimetro del cantiere che avverrà venerdì 5 agosto, alle ore 10,30, con la consegna ufficiale alla presenza delle istituzioni cittadine.

«Ci affidiamo ai grafittari catanesi per donare un primo assaggio di bellezza alla città – spiega l’Amministratore delegato Lorena Virlinzi – niente più reti bucate che lasciano intravedere l’inesorabile trascorrere del tempo, niente più sporcizia, abbandono, degrado o scritte provocatorie. Sarà “un’opera nell’opera” che sanerà una “ferita urbana”, un’iniziativa nata dallo spirito comune di festa e condivisione. Dopo i lavori di messa in sicurezza – che ci hanno visti impegnati durante i mesi di giugno e luglio – apriamo le porte del nostro cantiere chiedendo agli artisti di cancellare dalla memoria collettiva la triste immagine che oggi è sotto gli occhi di tutti, simbolo di sospensione e abbandono di uno degli angoli più suggestivi di Catania. Faremo in modo che questo diventi solo un ricordo, lasciando il posto ad una “cartolina” dedicata agli amanti del mare, ai cultori del paesaggio, ai turisti, ai bambini. Li abbiamo voluti fortemente, li abbiamo scelti e hanno accettato di fare da apripista al risveglio di Piazza Europa. Per dare ai catanesi una ragione in più per crederci, per fidarsi di chi, come noi, vuole portare a termine un impegno che ha il sapore di una sfida».

Posta un commento