VenetoWorld

mercoledì 9 novembre 2011

An 8 bit painted animation on wall (Lecco Street View)



Grazie a Pao il futuro dell'animazione a passo uno è tutt'altro che defunta come i pessimisti volevano farci credere. Dopo le evoluzioni stilistiche di Blu col suo "Muto" che vi abbiamo linkato credo l'anno scorso o giù di lì, anche l'artista milanese vuole ispirarsi a Jan Švankmajer e si cimenta con "la più antica forma di rompersi le palle" (chi non l'ha capita clicchi qui o si vada a documentare). Ovviamente ci mette il pinguino e tutta la buona volontà in occasione del LECCO STREET VIEW di quest'anno. Che dire, ogni stop-motion è una storia a sé ma Pao la fa sembrare così naturale che è sempre un piacere condividervi le sue opere!
Posta un commento