VenetoWorld

giovedì 27 settembre 2012

SFIGGY INAUGURA OGGI A FERRARA!

In occasione della mostra allestita presso l'Osteria delle Porte Serrate, Maria Livia Brunelli, critica d'arte e direttrice della MLB home gallery, presenta Alessio Bolognesi, il geniale creatore di Sfiggy, il personaggio protagonista delle opere esposte.


Bianco, segnato da cicatrici, cattivo ed efferato omicida, si fa giustizia dei cartoni animati degli anni ’80 e ’90, ponendo loro fine e disilludendo chi è cresciuto nella convinzione che la loro purezza sarebbe rimasta immutata.
Sfiggy non si ferma e deride con sprezzo ed irriverenza i grandi maestri della Pop Art, la corrente artistica alla quale Bolognesi si ispira.
L’artista cita chiaramente il prodotto ed il maestro beffeggiato senza pudore: il processo di massificazione dei beni materiali –caro ad Andy Warhol– evolve di significato. Sfiggy diviene parte integrante della citazione: non abbiamo più non più due elementi distinti (cioè l’autore dell’opera e l’oggetto scelto ed estrapolato dal suo contesto), ma il bene materiale, il maestro e Sfiggy.
Questa originale operazione ci ricorda senza dubbio La Gioconda coi baffi del rivoluzionario Duchamp.Molteplici e intriganti sono stati gli approcci dell’artista e con differenti medium sono stati affrontati vicendevolmente, per rendere Sfiggy sempre più reale, unico e noto. Perché “la fama non ha prezzo” – avrebbe probabilmente esordito Andy Warhol.

Parole di: Beatrice Giovannoni