VenetoWorld

mercoledì 21 ottobre 2015

Inizia l'avventura di @kantieremisto a Casa Fenzi

Un nonno è qualcuno con l’argento nei capelli e l’oro nel cuore.
Anonimo
Quella di ieri per i volontari del Kantiere Misto è stata una di quelle giornate speciali in cui chiunque benedirebbe il giorno in cui ha deciso di donare il proprio tempo per fare questo genere di cose. Ve lo dico col cuore in mano, parlando da vicepresidente dell'associazione: abbiamo lavorato coi disabili, coi bambini, con ragazzi e giovani adulti, abbiamo addirittura fatto dipingere a spray i non vedenti e abbiamo collaborato con le realtà sociali più disparate ma mai in vita avrei pensato di lavorare con gli anziani di una casa di riposo.

Una foto pubblicata da Kantiere Misto (@kantieremisto) in data:

E che casa di riposo direi: Casa Fenzi è una megastruttura con più di 200 ospiti situata in centro a Conegliano con una grandissima sala intrattenimento in cui i nostri argentei amici si intrattengono nelle più disparate attività.

Spesso quando parlo di graffiti e writing con altri "addetti ai lavori" ho l'impressione che la nostra, inteso come "quella del Kantiere Misto", sia una visione utopica ancora molto distante da quella che è l'intenzione del resto dell'ambiente che ci circonda. Molti nostri amici artisti sono legati a doppia mandata a una concezione tradizionale della scena artistica che viviamo, tenendosi ben stretti la nomea di artisti spesso votati alla pratica meramente pittorica (chi più incline all'ambiente galleristico, chi piuttosto alla realizzazione murale), senza volerne sfruttare la valenza sociale che questa scena può andare innegabilmente a creare. Anche tra i giovanissimi c'è spesso questa inconsapevolezza di quanto importante possa essere il ruolo che la pratica artistica della spray art ricopre in un contesto legato al sociale e alla collettività, forse proprio perché finora mancava qualcuno che se ne facesse carico.

In finale, ieri pomeriggio ho vissuto grazie al Kantiere Misto e alle educatrici di Casa Fenzi un'esperienza quasi mistica che si snoderà in un'altra decina di incontro all'interno dei quali conosceremo i meravigliosi ospiti della struttura e trarremo beneficio dalla loro grande esperienza per realizzare un pannello decorativo che andrà a riempire di colore la loro quotidianità.
Posta un commento