VenetoWorld

giovedì 21 luglio 2016

-8 GIORNI: ROAD TO #ENERGYGRAFFITI

La sesta edizione dell’Energy Fest si avvicina e per presentarvi questa meravigliosa iniziativa abbiamo intervistato uno degli artefici, il Vicepresidente dell’Ass. Kantiere Misto, Leandro "Drow" Schizzi.





Come è nata l’idea di un festival dedicato ai graffiti?
“L'Energy Fest nasce nell'autunno del 2010 da un'idea innovativa di una persona di, all'epoca, ottantaquattro anni: mio nonno Romeo Ronchese, da sempre promotore di molteplici attività sociali artistiche e culturali, un pomeriggio mi propose di contattare tutti gli spray artist che conoscevo per riqualificare un'area degradata vicino a Ghirano, mio paese natale, nel dettaglio la murata di contenimento dell'argine del fiume Meduna in località Tremeacque. Grazie alla grande partecipazione della comunità ghiranese abbiamo trasformato in tre anni una delle vie d'accesso principali del paese. Quando è mancato, nel 2013, ho sentito il dovere di portare la manifestazione ovunque ci sia la necessità di riqualificare, attraverso la spray art, aree urbane degradate e di portare una forma d'arte così "americana" nella nostra quotidianità.”

Ma non si tratta solo di graffiti dico bene?
“Giustissimo. L'associazione culturale Kantiere Misto, di cui faccio parte e promotrice dell'iniziativa, coinvolge in una progettazione condivisa le associazioni e la cittadinanza del territorio obbiettivo dell'anno. La realizzazione del progetto è totalmente frutto di sinergie e cooperazioni tra differenti realtà, ciò permette la realizzazione di una rete sociale che si attiva, di volta in volta, per l'organizzazione dell’Energy Fest.

L'Energy Fest è un'evento che agisce su un territorio in maniera costruttiva lasciando dietro di sè non solo ricordi ma anche opere d'arte. Il nostro intento è quello di congiungere la forza comunicativa, di questa forma d'espressione nata per la strada, con uno scopo sociale. Noi crediamo che l'Arte sia un mezzo potente per lo sviluppo e la divulgazione di alcuni importanti principi etici come il multiculturalismo, il rispetto per l'ambiente, per gli animali e per le persone, ideali di cui si fà portavoce l'Energy Fest.”

Cosa troveremo quest'anno?
“Quest'anno nel meraviglioso scenario di San Polo di Piave troverete, oltre a dieci spray artist provenienti da tutta l'Europa, tre giorni di musica (venerdì sera percussioni malinké e West African, sabato rock con Double Swindle - Kempes - The Other Side - La Cantinaccia e domenica hip hop con breakdance - freestyle - i dj della True Side - moltissimi rapper locali e due grandi nomi che hanno fatto la storia degli anni 90 come Sab Sista e Mauri B), laboratori per bambini e adulti, bancarelle di autoproduzione, workshop di ballo hip hop, yoga della risata, presentazione di libri, body painting, stand gastronomici, chioschi di panini e birre, ricchi premi e cotillon. Inoltre saranno esposte le foto di “Facce da Energy”, realizzate durante la precedente edizione a cura dell'Associazione culturale INTArt.
E chi non viene non sa cosa si perde!”

#ENERGYGRAFFITI

Posta un commento