VenetoWorld

venerdì 18 marzo 2011

BEYOND THE CITY WALLS

Attraverso eventi collaterali, workshop e dibattiti Beyond the city walls apre uno scorcio profondo sul fenomeno artistico definito come “post-graffitismo”.
L’iniziativa si inaugura il prossimo 26 marzo con opere site specific inedite, create dagli artisti per le suggestive sale rinascimentali di Palazzo Orsini, in occasione della seconda edizione della manifestazione ESPOSIZIONE NAZIONALE DELLE ARTI CONTEMPORANEE “La città e l’umano”, Premio “Centro” 2011, dedicata al 150^Anniversario dell'Unità d'Italia e premiata dal Signor Presidente della Repubblica Italiana: Giorgio Napolitano.
Il Comune di Bomarzo in quest’occasione offrirà agli artisti un periodo di residenza e uno spazio gratuito svincolato dal sistema artistico e da logiche di mercato, per la realizzazione delle loro opere.
L’esposizione intende illustrare i risultati delle ultime ricerche e al contempo l’evoluzione di stili, di diversi generi e forme espressive: dalla pittura alla scultura, dal lettering alla grafica, dall’illustrazione al video. Il tema “La città e l’umano” sarà il punto di partenza e ispirazione per i nostri giovani talenti, oggi artisti emergenti nel mondo dell’arte contemporanea, esponenti di quel fenomeno artistico definito come “post-graffitismo”. S’indagherà a più livelli la relazione tra artista e lo spazio esterno-interno, come l’ambiente urbano e lo studio in cui vive e si esprime artisticamente: una città intesa non solo come agglomerato urbano, ma come spazio pubblico e luogo sociale, in cui è nato, vive e si rigenera il fenomeno del writing.
A completare la mostra - il 28 marzo - tra workshop e opere site specific, gli artisti, i curatori, studenti di scuole superiori, istituti d’arte e università saranno coinvolti in una Tavola Rotonda aperta al pubblico, condotta dal Dottore di Ricerca Marco Tomassini: un incontro per illustrare, confrontarsi e dialogare sul fenomeno del writing dal punto di vista sociologico e artistico.


fonte: Made514
Posta un commento