VenetoWorld

mercoledì 7 settembre 2011

Il conte chiede di non rimuovere i graffiti dal suo castello

L’affascinante Kelburn Castle del XIII° secolo, situato nell’Ayrshire in Scozia, fu in parte dipinto di graffiti psichedelici nel 2007 da un gruppo di street artists brasiliani che per l’opera spesero ben 20.000 sterline.

Gli artisti agirono in tranquillità perchè il North Ayrshire Council diede loro il permesso, stabilendo che comunque si trattava di un’opera temporanea, della durata complessiva di tre anni; fin qui tutto bene, ma succede un imprevisto. Circa un mese fa, il castello così decorato viene inserito in un articolo sul Guardian da Tristan Manco (designer, art-director e rinomato autore di libri sui graffiti) nella top ten degli esempi di street art più interessanti del mondo, a fianco ai lavori di Banksy a Los Angeles e alla Favela Morro Da Providencia di Rio de Janeiro.

E così il Conte di Glasgow, la cui famiglia possiede il castello da 800 anni, ha scritto all’ente Historic Scotland per chiedere di non rimuovere l’opera, perchè è diventato un’icona del posto e sta attirando visitatori entusiasti da ogni dove. La toglieranno? Non la toglieranno? Se vi ricoprissero il castello di graffiti, voi, come reagireste?

fonte: Artsblog
Posta un commento