VenetoWorld

martedì 3 luglio 2012

Eyes on: ZEPHYR





Raccontaci come e quando hai cominciato?
Ho cominiciato nel 1974 quando avevo 13 anni. Vedevo questi splendidi graffiti pieni di colori per le strade e sui treni e ho voluto crearmi una tag mia. Diciamo che prendevo a prestito dei pennarelli dalla classe di arte e facevo pratica con la tag nel playground (zone adibite a sport e ricreazione varia - ndr).
All inizio firmavo Written in un modo davvero complicato da leggere, tra il 1974 e il 1976 scrivevo anche Frodo, Sky, Trek e Kane. Nel 1977 ho cominciato con lo scrivere Zephir.
Quando cominciai con i graffiti allinizio ero da solo non avevo contatti con altri writer, ma non tanto come ci sono entrato piuttosto come gli altri sono riusciti ad evitare di entrarci

Quanti pezzi pensi di avere fatto?
Beh, faccio pezzi dal 1977 ad oggi. Tieni conto che ho fatto 40 treni merci solo quest anno. Se ti va prova a fare una stima ma ho perso il conto tanti tanti anni fa.

Qual la tua vernice preferita?
Nei bei vecchi tempi usavo Original Red Devil e alcuni colori della Rust Oleum come il Federal Safety Purple. Ora uso Montana e Belton.

Preferisci fare throw up o fare pezzi?
E' una questione di stile. I throw up sono importanti, ce ne sono stati di eccezionalmente belli come DY (Il nome per i throw up di Jester negli anni 70).
Faccio anche throw up ma preferisco i pezzi e preferisco vedere un pezzo piuttosto che un throw up

Perché sei diventato un writer?
C'è qualcos altro nella vita?al tempo...io non ne ero consapevole.


Qual è la cosa fondamentale della scena americana?
E' il posto dove è nato il movimento dei graffiti!

Quando ti vedremo in Italia?
Appena mi date un biglietto aereo!