VenetoWorld

martedì 28 ottobre 2014

The Colors of the World: personale di Gattonero - Report di Cosimo Griso Alfarano



Mercoledì 22 ottobre, presso Il Piccolo in via Delio Tessa a Milano,ha avuto luogo l'inaugurazione della mostra personale di Gattonero, esponente di spicco della Street art italiana.
Inserita nel programma dell'edizione 2014 di BRERART, la mostra, dal titolo The colors of the world,non è una semplice esposizione ma una sintesi artistica sui concetti di multiculturalità e globalizzazione, espressi sfruttando l'iconografia delle bandiere, figure di un mondo in continua evoluzione.
Paradossalmente,il messaggio che ne viene fuori è la decadenza dei simboli stessi, fagocitati dal rapido processo di globalizzazione, artefice della perdita del senso di identità culturale.



Le tele esposte sono accompagnate dalle poesie di Luigi Cannone, un connubio che nasce da quello spirito di collaborazione presente nelle jam.Vi è, da parte loro, un intento comune di sviluppare lo stesso messaggio,da qui,il tentativo di sdoganare la poesia nella street art per rafforzare i concetti espressi dalle opere.



Quanto sia complessa l'attività creativa di Gattonero è dimostrato da una seconda esposizione,"INFERNO, il piccolo VASO DI PANDORA", presentata nello stesso luogo ed in contemporanea  con la prima. Una mostra nella mostra che tratta il delicato argomento della "rinascita del femminismo",traendo spunto dai moti femministi degli anni Sessanta e arrivando verso un mettere in luce alcuni aspetti del maschilismo riscontrabili attualmente.


Anche in questo caso le simbologie giocano un ruolo fondamentale: l'artista dimostra un uso sapiente del sarcasmo,reinterpretando modi di dire ed atteggiamenti della società moderna a discapito di alcune rappresentazioni di figure femminili, come la "donna caffettiera", brillante riferimento al fenomeno sociale denominato "soffitto di cristallo". Con questo binomio di termini si intende riflettere sulla difficile scalata sociale per I ruoli professionali delle donne, che spesso hanno difficoltà ad arrivare a posizioni manageriali o di potere, appunto il soffitto di cristallo.



Il Vaso di Pandora secondo Gatto Nero è proprio la rappresentazione di questa questione, ovvero le discriminazioni all’interno degli ambienti lavorativi oltre che a quelli che possono avvenire all’interno di un ambiente domestico.


La mostra resterà aperta fino al prossimo 22 novembre.

Cosimo Griso Alfarano

All pictures Courtesy: Cosimo Griso Alfarano

Posta un commento