VenetoWorld

venerdì 5 dicembre 2014

UN MONACO RISSOSO VOLA TRA GLI ALBERI


IL MURALES A BORGO PACE OMAGGIO A VITTORIO BODINI

Alla periferia di Lecce - nel quartiere “Borgo Pace” (quartiere limitrofo che da oggi vuole dialogare con la città…) - da qualche giorno, si scorge un murales di grandi dimensioni. È tornato sui muri della città CHEKOS'ART (artista leccese noto a livello nazionale e internazionale nella scena della Street Art, autore di murales apparsi in Germania, Italia, Lussemburgo, Macedonia, Portogallo, Cina... ) con la complicità della 167B/Street Crew (Sandro Crash, Rob De Mat, Simone Persico).

Da pochi mesi in via Taranto al civico 219 Laboratorio di candele naturali KiiO Candles, dove due amiche (Monica e Ania, Spagnola l'una e Polacca l'altra) hanno deciso di radicarsi in questa parte della città per produrre i loro manufatti artistici. Il loro progetto nasce in questo luogo, e da qui, con caparbietà si diffonde in Europa più che in Italia o Lecce. Tante idee e tanto lavoro, ma è soprattutto nella pausa del lavoro che il laboratorio si trasforma in un luogo d’incontri e condivisione d’interessi comuni come l’arte. Le idee prendono la vita e le persone si aprono al confronto. E cosi che, nella casualità e nella determinazione degli incontri, un muro di una periferica palazzina condominiale, sette piani di altezza, più di duecentoquaranta metri quadrati, si trasforma in omaggio a cielo aperto al grande poeta salentino Vittorio Bodini. L’opera vuole incidere sulla memoria di questa terra. Una terra dalla memoria corta e non sempre capace di apprezzare la sua stessa produzione culturale. “UN MONACO RISSOSO VOLA TRA GLI ALBERI”, è una breve poesia, un verso sciolto in cui Bodini, attraverso la metafora di San Giuseppe da Copertino, (il Santo dei voli), polemizza contro l'immobilità della cultura leccese. L'opera è in continuità con il lavoro di Chekos'art dedicato a Carmelo Bene, realizzata nel 2011 nel quartiere Santa Rosa. Anch'essa omaggio a un genio senza tempo, considerato tra i più importanti artisti del Novecento, ma che a Lecce gli è stato dedicato solo un freddo parcheggio fuori le mura, che di estetico ha solo orribili plance pubblicitarie e dal punto di vista culturale suona come un'offesa.È un progetto che vuole sensibilizzare, parendo dalle giovani leve, al recupero della nostra cultura e memoria, di quei personaggi, che messi nel cassetto dell'oblio, abbiamo troppo spesso dimenticato. Il progetto vuole essere un omaggio, un riconoscimento, dal basso, a quei maestri che hanno dato voce al territorio.
Le parole dell'autore del murales: “Spero presto di poter trovare un altro spazio, altri spazi, sono tanti coloro che vorrei rappresentare, tanti, coloro che un'indifferenza culturale generalizzata ha fatto sparire nel nulla. Tra questi il gran poeta Luigi Corvaglia, scrittore dell'immenso libro Finibusterre, Rina Durante, scrittrice di Malapianta, il poeta Vittorio Pagano e molti altri ancora. Una galleria di salentini (ad uso delle generazioni più giovani) che hanno regalato a questa terra versi magnifici, ma che non sempre sono stati intesi come tali”.

L’opera non avrebbe avuto realizzazione senza:
  • la determinazione dell’artista Chekos'art e Giorgio Leaci.
  • la lettura e difficile selezione delle poesie di Vittorio Bodini
  • la complicità degli abitanti del condominio
  • la donazione, a sostegno del progetto, dei colori della FABBRICA DURIPLASTIC di Salice Salentino - http://duriplastic.com
  • l’aiuto tecnico da parte di Roberto Calabrese e la ditta C.R Costruzioni per la concessione e l’uso dell’impalcatura
  • la coincidenza della data di nascita del 28 agosto...

Tecnica Stencil 20x11 - 3 livelli di colorazione

http://chekosart.blogspot.it/
http://167bstreet.wordpress.com/
http://streetartsouthitaly.blogspot.it/
Posta un commento