VenetoWorld

lunedì 29 giugno 2015

CLOROFILLA @ Casa dei Beni Comuni Belluno


Per la prima volta nella città di Belluno e nella sua provincia, artisti italiani ed internazionali daranno vita ad un festival di pittura su muro. Clorofilla nasce dall’idea di Ericailcane in collaborazione con la Casa dei Beni Comuni, un gruppo di persone determinate e volenterose che si muovono attivamente sul territorio.


Dal 27 giugno al 5 luglio 2015 alcuni muri della Casa dei Beni Comuni (ex caserma Piave), della città di Belluno e della sua provincia, saranno dipinti per raccontare delle storie, secondo un’idea di arte pubblica fatta dalla gente, per la gente.
Nel nord est d’Italia, più o meno distanti dai confini geografici dello stato, Belluno è un’isola nello splendido deserto delle montagne. Le Dolomiti, patrimonio dell’umanità fanno da cornice a questa
iniziativa che coinvolge gli artisti e i cittadini. L’arte contemporanea esce dai musei e penetra nelle strade, entra in contatto con il territorio e stimola lo spettatore, perché si addentra nel “suo” ambiente.
Durante la settimana di Clorofilla, gli artisti daranno nuova vita ai muri, accendendo l’immaginazione con colori e pennelli. Guardare il come un disegno nasce su di una superficie ampia e verticale come quella di un muro è una magia. Dai segni indistinti di un tratto a pennello, si costruiscono mondi e si raccontano storie. Ciascun artista sarà artefice della creazione di nuovi mondi, per tutti coloro che avranno voglia e pazienza di osservare.
Gli artisti che hanno risposto alla chiamata dalle montagne sono Andreco, Allegra Corbo, Bastardilla, Andrea D’ascanio, Andrea Casciu, Mariana Chiesa, Dem,108, Hitnes, Gio Pistone e Dorian Serpa. Durante la settimana di arte pubblica condivisa, sarà possibile vederli all’opera con pennelli e colori lungo le strade di Belluno e di Ponte nelle Alpi, come anche nello spazio dell’ex caserma
Piave.
clorofillaLa settimana di Clorofilla si apre sabato 27 giugno alle 15, presso la Casa dei Beni Comuni, con una presentazione in assemblea dell’evento. Per continuare poi nel pomeriggio, dalle 17.30, con un aperitivo live e le sovraincisioni musicali dal vivo di Davide Rizzardi. Sarà questa anche la prima occasione di vedere alcuni artisti all’opera, per dare vita ai muri dell’ex caserma Piave. Per cominciare ad assaporare l’aria di arte pubblica che il festival vuole far sentire.
Venerdì 3 luglio dalle ore 20.00, presso la sede della Casa dei Beni Comuni ci sarà la proiezione del film “Supranatura” di Seth Morley e Dem. Durante la serata si parlerà di uomini, viaggi e natura, con la presenza dell’arista Dem. E poi attraverso il racconto e le immagini di Toio De Savorgnani, con un viaggio verso il Nepal, i suoi uomini e la sua natura.

Sabato 4 luglio l’appuntamento è al Parco Bologna, il parco cittadino di Belluno. Dalla mattina alla sera, dalle ore 11 alle 18.30, in questa cornice inusuale, saranno allestiti workshop di arte e stampa di serigrafie. Gli artisti stamperanno i loro disegni su vari supporti e tutti possono portare una maglietta e farla stampare durante questa occasione. Un evento che vuole essere un altro punto di incontro tra artisti e “spettatori”, dato che l’arte è fatta per esser fruita e condivisa, anche su di una tshirt. Durante il pomeriggio al parco, ci sarà la musica di Demis e del suo dj set.
Domenica 5 luglio la porte dell’ex caserma Piave si apriranno per la festa finale. Un pranzo sociale (per info e prenotazioni 388 4477543 o comunardibelluno@gmail.com), e pomeriggio di musica. Note e arte, con i Ravioli Giganti, Suspectra, Gianluigi Iasevoli e Locusta 23. Durante il pomeriggio ci saranno anche le estrazioni della pesca “Lotteria Maxima delle Alpi Orientali”, i biglietti fortunati potranno portarsi a casa disegni, stampe e quanto gli artisti che partecipano alla manifestazione hanno messo a disposizione per il progetto.
Una settimana ricca di arte e condivisione, workshop, musica e immagini. Un buon inizio d’estate per Belluno e la sua provincia. Per maggiori informazioni l’evento è seguito su http://casadeibenicomuni.wix.com/clorofilla e attraverso gli eventi pubblicizzati su Facebook sotto l’ala della Casa dei Beni Comuni.
Posta un commento