VenetoWorld

venerdì 18 ottobre 2013

Conosciamo meglio UORM

Qualche giorno fa abbiamo fatto due chiacchiere con Luca UORM, artista bolzanino appartenente alla BombBox Crew.
Cosa ha trasformato Luca in Uorm? Qual'è stata la molla che ti ha spinto verso la bombola?
Niente di eccezionale, mi è sempre piaciuto disegnare fin da piccolo. Poi nel 2009 con il mio compare Speak abbiamo iniziato a fare le prime tag in giro per la città di Bolzano, da li abbiamo conosciuto Tekos, Sanue e Rck la BOMBBOX crew in poche parole e andando a dipingere insieme a loro siamo stati accettati in crew con loro, e con una crew alle spalle che ne sapeva, la voglia era sempre di più per imparare e fare pratica. Adesso sono 3/4 anni che disegniamo insieme. E io ho ancora tanto da imparare.

Com'è nata la tua tag?
Uorm è nato da Rumo che stava per ruminante perché mangio sempre. Hahah , invertendo le lettere ho notato che Uorm ci stava meglio.

Partecipi spesso a jam ed eventi o preferisci il buio delle linee ferroviarie?
Si mi piacciono molto le jam, più che altro è lo stare assieme a disegnare, mettersi a confronto con altri stili, imparare nuove cose,conoscere persone nuove.

Cosa ci racconti della tua visita agli amici torinesi di Sketchmate?
A Chieri (TO) lo Sketchmate è stato bellissimo i ragazzi eccezionali. Non ci mancava niente molto cordiali e simpatici. La location era eccezionale, mi sono divertito tantissimo! BIG UP

Street Art Attack fa parte del comitato organizzativo dell'Energy Fest, il festival artistico e culturale a carattere itinerante nato dall'esigenza di riqualificare qualsiasi struttura inserita all'interno della quotidianità del paese in cui si trovano soggette a incuria e degrado estetico. Quali sono i consigli che un artista come te darebbe a un organizzatore in maniera da migliorare anno dopo anno una manifestazione come la nostra?
Qui a Bolzano abbiamo Murarte, MURARTE ti offre la possibilità di intervenire nella legalità con degli interventi artistici su alcune superfici murarie urbane. Il Comune individua una superficie muraria e la mette a disposizione dei giovani di MURARTE che, grazie a un tesserino e una lettera d'autorizzazione rilasciati dal Comune, saranno per un tempo minimo di 4 mesi i realizzatori e i gestori della porzione di superficie muraria a loro assegnata.
 
Quali obiettivi si pone MURARTE?
Offrire nuove soluzioni per valorizzare e stimolare la creatività dei giovani, combattere il degrado fisico di alcune parti della nostra città migliorandone la percezione e offrire nuovi stimoli per l'imprenditoria giovanile: MURARTE è un network tra città.
Posta un commento