VenetoWorld

venerdì 20 dicembre 2013

BACK 2 BACK - Orticanoodles


Orticanoodles è lo pseudonimo di due artisti italiani, un duo molto attivo e affiatato composto da Wally e Alita. Wally è nato a Carrara dove frequenta la Scuola d'Arte e nel 1996 si trasferisce a Milano per frequentare il corso di Advertising Art Direction presso lo IED (Istituto Europeo di Design). Qui a Milano ha incontrato Alita. Entrambi innamorati della tecnica dello stencil hanno cominciato a creare disegni e manifesti fatti a mano e farsi conoscere rapidamente nel mondo della street art. Nel 2004 iniziano le prime azioni illegali in strada facendo stickering e incollando manifesti. Nel loro laboratorio, situato nel quartiere Ortica a Milano, i primi loghi Orticanoodles preso forma. Con la potenza sovversiva di Zibe , Orticanoodles iniziano un'attività ardente per le strade, ben presto evolutasi in una vera e propria campagna di guerriglia urbana. L'immagine del "brand" Orticanoodles ha fatto la sua comparsa nelle strade delle principali città europee . Dal momento che le strade sono i più grandi musei a cielo aperto del mondo, dove si ha un accesso libero e le opere vengono giudicate per il loro impatto estetico e il potere comunicativo, le loro creazioni si basano su un codice "POP" incentrato sull'uso della tecnica stencil come una nuova forma di Graffiti Art . Attualmente il duo è in produzione con la creazione di una serie di ritratti. Spesso questo processo, come il soggetto scelto, è nato come una forma di critica sociale e altre volte la scelta del tema è stata dettata semplicemente da ispirazione e rispetto verso la stessa. Le opere più recenti, il nuovo concetto di "Stencil su Stencil", sono una collezione di ritratti di leader famosi, celebrità e artisti provocatori, combinato con intricati matrici di stencil finemente tagliati. Il concetto è di annullare il lavoro fisico, le immagini sono sopra le parole, creando così una relazione reciproca tra il soggetto e il suo messaggio . Fino ad oggi il duo ha dipinto diversi stencil in modo autonomo, come una forma di libera espressione per le strade di molte città ma ha anche partecipato a importanti manifestazioni e festival internazionali, oltre ad esporre opere in musei e spazi espositivi privati, nazionali ed esteri.
Posta un commento