VenetoWorld

martedì 17 marzo 2015

VORTEX SHOW - OPIEMME @ Portanova12 BOLOGNA

 
Il secondo capitolo della mostra" VORTEX" di Opiemme arriva negli spazi di PORTANOVA12 a BOLOGNA, città in cui nel Novembre 2014 dipinse una parete dedicata a Giuseppe Sermonti, autore di un libro ispiratore di questi lavori "L'alfabeto scende dalle stelle".


Una nuova ricerca che confluisce in un ciclo di mostre: rivolto al cielo, all’universo, ai soli, ai pianeti, alle stelle che l’artista scopre come un altro da sé; interiore, sognante e consolante.
Lavori nuovi e diversi da quelli presentati nella prima mostra, anche questi hanno come supporto giornali d'epoca, cartine geografiche, ma si caratterizzano per gli intensi, colorati dripping. Pattern create da gocce fanno eco ad immagini del cosmo, ad ammassi di stelle. Un processo che si può notare in un dipinto del 2013, “J. Pollock is...”, che sarà presentato in mostra: una passione per il cielo stellato si stava trasferendo, inconsapevole, sulla tela.Con “Vortex” Opiemme si orienta verso l'astrattismo e la parola, elemento costitutivo di una pittura che crea immagini fatte di lettere, si destruttura.
 
 
"[...] Le tele e le carte si fanno portatrici di una rivoluzione silenziosa e inconsapevole: Opiemme scardina l’analisi Saussuriana, scinde significato e significante, non vi è più presupposizione reciproca e le lettere si spogliano del loro ruolo. Non catturano l’attenzione di chi osserva costruendo parole, diventano soltanto delle macchie di colore, degli elementi astratti. Opiemme lavora da sempre con la parola, utilizzando una tecnica, quella dello stencil, che tende ad imbrigliare l’istinto e a rendere meno autentico il processo creativo, in Vortex questa barriera viene superata grazie ad una rinnovata reinterpretazione del dripping, che con la sua immediatezza convive insieme a quel linguaggio espressivo che ha finora caratterizzato la sua ricerca. [...]"
Estratto dal testo critico di Maria Letizia Tega
 
 
Posta un commento