VenetoWorld

martedì 3 settembre 2013

LECCO STREET VIEW 2013


Dopo le prime due edizioni (2011-12) tese a riqualificare zone ed edifici della città, dal percorso pedonale di Via Ferriera all’edificio dell’Informagiovani (Centro Civico di Germanedo), quest’anno obiettivo di LECCO STREET VIEW è la realizzazione di un’iniziativa di forte impatto sociale che utilizzi il linguaggio del writing per coinvolgere la cittadinanza, con l’apporto dell’Amministrazione Penitenziaria, del Dipartimento Giustizia Minorile e alcune Associazioni del territorio che operano nell’ambito della giustizia e della legalità.

La manifestazione triennale LECCO STREET VIEW continua nel 2013 con un inedito e variegato programma di iniziative organizzate dal  Comune di Lecco - Assessorato alle Politiche Giovanili – Servizio Giovani e dall’Associazione Culturale Art Company di Milano assieme ad alcune Associazioni del territorio che operano nell’ambito della legalità e della giustizia. Quest’anno i protagonisti non saranno soltanto gli street artists, ma anche detenuti e persone con vincoli giudiziari (minori e adulti), offrendo loro la possibilità di partecipare ad un progetto di riqualificazione urbana che si svolge nelle strade della città, lavorando fianco a fianco con artisti di fama nazionale ed internazionale, per condividere con loro e i cittadini un momento diverso e arricchente.


Alla manifestazione è coinvolto il romano LUCAMALEONTE, artista perfezionista della tecnica dello stencil: utilizza mascherine e vernice per realizzare stencil multilivello molto elaborati e caratterizzati da una sovrapposizione di numerosi strati di colore. Dal 2004 ad oggi l’artista ha realizzato oltre cinquanta mostre tra personali e collettive: dal  Cans Festival a Londra, allo street art show  Scala Mercalli all'Auditorium di Roma, all'esposizione itinerante Twenty Street Artists commissionata da Green Day negli States. Lucamaleonte è stato invitato a esporre in tutto il mondo, da Milano a Melbourne e Adelaide, passando per Berlino, Parigi, e New York. Non solo artista, nel 2010 e nel 2011 è stato chiamato con gli Orticanoodles a tenere due workshop al MART di Trento e Rovereto.


Assieme a Lucamaleonte parteciperà all’iniziativa l’artista belga  ROA, classe 1975, urban artist conosciuto a livello mondiale per i suoi animali giganti dipinti in bianco e nero che popolano ormai diverse città di tutti e cinque in continenti. Cresciuto nella cittadina di Gand negli anni ‘80 e influenzato profondamente dalla cultura hip-hop e dei graffiti, dapprima approccia il lettering, ma non completamente soddisfatto dallo stile decide di ritornare ai soggetti preferiti della sua infanzia, gli animali. Comincia nelle sue terre, le Fiandre Orientali, prediligendo spazi abbandonati, vecchi monasteri, cascine in disuso, finché non scopre l’altra sua passione, oltre all’arte urbana: viaggiare. Così, dopo essere stato a Londra e aver dipinto sulla parete di un edificio di Hackney Road un coniglio gigante, inizia a spostarsi e a installare le sue creature sui muri delle città di tutto il mondo: possiamo trovare una lepre addormentata sul bordo del Grand Canyon, in prossimità della Monument Valley (Arizona), un volatile a Johannesburg, un pipistrello a Parigi, una tartaruga a Torino, una lucciola in Vietnam…

Le associazioni del territorio insieme all’Amministrazione Penitenziaria e al DipartimentoGiustizia Minorile del Ministero della Giustizia  hanno selezionato una dozzina di persone fra (minori e adulti) con vincoli giudiziari i quali parteciperanno ad un  laboratorio formativo con il writer romano Lucamaleonte, che si svolgerà nelle giornate di giovedì 5 e venerdì 6 settembre 2013. Durante questi incontri, organizzati presso l’Informagiovani di Via dell’Eremo, i partecipanti conosceranno l’artista e apprenderanno le tecniche pittoriche di base (dal writing allo stencil) per realizzare un murales in città.

Sabato 7 settembre 2013, a partire dalle 9 e fino alle 19, i partecipanti al workshop, supervisionati dall’artista Lucamaleonte, potranno mettere in pratica quanto appreso durante il workshop, realizzando un murales presso il Sottopasso Pedonale della Stazione Ferrroviaria di Lecco. Accanto a questo gruppo, opererà sui muri un ospite d’eccezione, uno dei cinque writer più famosi al mondo, lo Street Artist belga di fama internazionale: ROA.
Per Lecco Street View 2013 - ARTE E LEGALITA’, Roa realizzerà un murales con soggetto uno dei suoi grandi uccelli in bianco e nero, tema già raffigurato in aree urbane come la famosa Brick Lane di Londra. L’uccello è una creatura che vola e simboleggia l’idea di libertà, leggerezza e migrazione incarnando per Roa la possibilità di convivenza e integrazione tra popolazioni e culture diverse. L’artista è stato scelto dalla curatrice Chiara Canali dell’Associazione Culturale Art Company in virtù delle sue qualità artistiche e delle sue precedenti collaborazioni in iniziative di impegno sociale e civile. Roa rappresenta le sue creature con una precisione estrema, riprendendo lo stile grafico delle tavole anatomiche dei vecchi manuali di medicina e le incisioni. Pur somigliando a disegni a matita, sono opere di grande formato fatte esclusivamente con la bomboletta spray.